Turchia in primavera per piccoli gruppi: scopri il tour che abbraccia Istanbul e la Cappadocia

Siamo tornati in Turchia l'autunno scorso con un viaggio di gruppo e abbiamo trovato un paese in pieno fermento: lavori di rinnovamento un po’ ovunque, turismo in crescita (soprattutto quello orientale) e la solita atmosfera vivace e multiculturale di Istanbul. Insomma...un paese da riscoprire!

Riproponiamo il tour in primavera, la stagione migliore per visitare sia Istanbul, con i suoi giardini fioriti, sia la Cappadocia con le sue valli verdeggianti.

Sarà un viaggio per un piccolo gruppo in modo da avere la possibilità di mantenere quella flessibilità e quella libertà che ci permetteranno, se vorremo, di modulare il programma ed eventualmente aggiungervi altro a nostro piacimento. Inoltre, non avremo problemi a trovare posto proprio in quel ristorante o in quel caffè che a una prima occhiata ci sono sembrati così invitanti. Questa è la filosofia con la quale partiamo: un piccolo gruppo guidato da un accompagnatore esperto, e quando necessario anche da una guida locale. Un mix perfetto per divertirsi, conoscere e scoprire la vera Turchia.

Il viaggio si concentra in due zone ben distinte e molto diverse fra loro. Da una parte la straordinaria Istanbul, città che con i suoi circa 15 milioni di abitanti riassume tutti i contrasti del mondo moderno, e dall'altra la celeberrima Cappadocia, dove l'uomo per millenni ha cercato rifugio dal mondo esterno nelle remote valli vulcaniche se non addirittura nelle sue viscere, come nel caso delle città sotterranee.

A Istanbul visiteremo i monumenti che più l'hanno resa celebre, quindi spazio ad una giornata tra il palazzo del sultano, la Moschea Blu e la celeberrima Santa Sofia, ma sarà altrettanto bello perdersi nei bazar e soprattutto nelle aree più tradizionali della città, senza tralasciare l'area più moderna e modaiola nella zona di Piazza Taksim.

In Cappadocia, insieme ai “must see” di Goreme e dei camini delle fate, avvolti dal senso di pace che trasmettono, non mancheremo di approfittare delle lunghe ore di luce che la primavera ci regala per vagabondare tra valli incantate e remoti insediamenti religiosi, testimoni di un tempo lontano in cui quest'area era scelta dalle prime comunità cristiane per il soffice terreno vulcanico che consentiva di modellare il territorio e di trovare rifugio in mille cunicoli, grotte e cavità.

E per concludere in bellezza, non mancheremo di ammirare lo spettacolo di centinaia di mongolfiere che si levano in cielo alle prime luci dell'alba nel mondo incantato e senza tempo dei camini delle fate di Goreme.

 

.Guarda il video sulla Cappadocia

Ringraziamo il nostro amico Claudio Rufa, autore, regista e musicista, per questo splendido assaggio di Cappadocia.

 

Dossier di viaggio

Gli indimenticabili del viaggio

  • Il centro storico di Istanbul con le grandiose testimonianze della sua storia millenaria (inserito nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco).
  • L'area dei bazar di Istanbul dove perdersi tra le mille botteghe e i caravanserragli antichi, memorie della sua importanza commerciale strategica lungo la strada per l'Oriente.
  • I quartieri più tradizionali della città, Fatih, Fener e Balat lungo il Corno d'Oro e il loro contrasto con la moderna Istanbul dell'elegante Pera.
  • Le magiche formazioni rocciose dei camini delle fate e le splendide vallate della Cappadocia
  • Ancora in Cappadocia non solo i siti maggiori come Goreme con le splendide pitture delle sue chiese rupestri, ma misteriose città sotterranee, castelli e remoti monasteri monasteri immersi in un ambiente degno di una fiaba
  • Per chi vorrà anche solo alzare lo sguardo rimanendo con i piedi ben piantati a terra, lo splendido spettacolo delle centinaia di mongolfiere che si librano ogni mattino nei cieli della Cappadocia.

Tipologia

Viaggio di gruppo con Riccardo come guida ed eventuali guide locali con più di 6 persone

Cosa facciamo

Scoperta prevalentemente a piedi e mezzi pubblici della città di Istabul con visita sia delle attrazioni più famose sia delle aree meno note. In Cappadocia spostamenti in minivan, visita dei siti principali ed escursioni a piedi.

A cura di

Idea e progetto di viaggio di Latitude 180° con l'organizzazione tecnica dell'agenzia viaggi Enterprise srl, via Lanza 30, Pesaro (PU)

Prossime partenze

  • 18 aprile - 26 aprile (9 giorni, 8 notti)
  • 31 agosto - 8 settembre (9 giorni, 8 notti)

Tour map

Ingrandisci la mappa per vedere le tappe del tour.

Il programma

.1° giorno (18/04)

ITALIA/ ISTANBUL

Partenza dall'Italia e arrivo a Istanbul nel pomeriggio. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Una rilassante passeggiata ci farà entrare nella magica atmosfera della città, scoprendone subito alcuni angoli celebri come la stazione di Sirkeci Gari, capolinea del mitico Orient Express.

.2° giorno (19/04)

ISTANBUL (TOPKAPI- MOSCHEA BLU - SANTA SOFIA)

Partenza alla scoperta della “Istanbul monumentale”. Con una valida guida turistica locale inizieremo a conoscere la millenaria storia della città e della Turchia, paese che grazie alla sua posizione strategica “di cerniera” tra Mediterraneo e Medio Oriente ha visto da sempre transitare nei suoi confini popoli, culture e religioni. Uno dei luoghi simbolo, con i suoi misteri e i suoi ambienti fiabeschi da mille e una notte, è il palazzo del sultano, il favoloso Topkapi, una vera e propria cittadella fortificata arroccata in splendida posizione tra Corno d'Oro e Bosforo. Proseguiremo poi la nostra visita con l’Arasta Bazar, l’Ippodromo romano di piazza At e con i due simboli più famosi della città, che si fronteggiano sulla piazza di Sultanhamet, da una parte la Moschea Blu, con gli interni rivestiti di splendide maioliche colorate, e dall’altra Santa Sofia, per secoli considerata la chiesa più grande e ricca della cristianità, poi moschea e oggi un favoloso museo che conserva alcuni tra i più preziosi mosaici al mondo.

.3° giorno (20/04)

ISTANBUL (GRAN BAZAR - BAZAR DELLE SPEZIE - QUARTIERE TRA I DUE BAZAR - MOSCHEA DI SOLIMANO - CROCIERA SUL BOSFORO)

Inizieremo la giornata con la visita ai suggestivi ambienti sotterranei della Cisterna Basilica. Ci immergeremo poi nella Istanbul più autentica, misteriosa ed affascinante, perdendoci tra i mille vicoli, botteghe e caravanserragli della zona tra i due Bazar, Tahtakale, ben al di fuori dai soliti circuiti del Gran Bazar e del Bazar delle Spezie, che non mancheremo comunque di visitare. Saremo estasiati dalla miscela di gente, odori, sapori, suoni e colori che ci avvolgeranno non appena svoltato l’angolo delle vie più turistiche, toccando con mano i contrasti che solo questa città sa regalare. La ciliegina sulla torta sarà la visita al capolavoro del famoso architetto di corte Sinan, la celebre Moschea di Solimano, con i suoi splendidi interni recentemente restaurati. Nel tardo pomeriggio, se avremo tempo, effettueremo la splendida mini crociera sul Bosforo, godendo di alcune immagini indimenticabili mentre davanti ai nostri si occhi si alterneranno le aree più tradizionali a quelle più moderne di questa città da sempre legata all’acqua. Alla sera infine, ancora inebriati dal caleidoscopio di immagini e colori della città, ci rilasseremo in un tipico giardino del tè, sorseggiando un cay bollente e fumando un profumato narghilè.

.4° giorno (21/04)

ISTANBUL (LA ISTANBUL MENO CONOSCIUTA CON FATIH, FENER, BALAT E LA MODERNA AREA DI BEYOGLU CON PIAZZA TAKSIM E LA TORRE GALATA)

Un viaggio in un mondo di stridenti contrasti, questo è quello che faremo oggi. Inizieremo in mattinata andando alla scoperta di alcune delle aree più autentiche e meno visitate della città, ben lontane da Sultanhamet, in zone prevalentemente abitate da persone solo di recente giunte a Istanbul dalle regioni orientali più remote, che hanno portato con sé le loro ricche tradizioni. Zeyrek, Fatih, Fener e Belat, sono i nomi dei quartieri, inseriti nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, che rappresentano un tuffo nella Turchia più vera, dove scopriremo alcuni degli angoli più pittoreschi della città. Tornati in centro, attraverseremo il Corno d'Oro sul famoso ponte Galata (dal nome del vecchio quartiere genovese). L'affascinante funicolare del Tunel, uno dei primi simboli di modernità arrivati in città nel XIX, ci porterà a Beyoglu, anche detto Pera, come veniva chiamato nell’Ottocento, quando era il quartiere della diplomazia europea. Oggi è il centro vitale della moderna Istanbul con i suoi mille bar, la piazza Taksim e la mitica Istikal Caddesi e ci offrirà un’immagine completamente diversa ma sempre affascinante di questa incredibile città. Lungo il nostro percorso non mancheremo di visitare la Torre Galata, da cui godremo di un panorama meraviglioso sui suoi mille minareti. Sarà il nostro arrivederci alla città, accompagnato dai suggestivi richiami alla preghiera dei muezzin.

.5° giorno (22/04)

ISTANBUL – CAPPADOCIA

Volo interno dall’aeroporto di Istanbul. Arrivo a Kayseri. Noleggio del mezzo e trasferimento verso il “cave hotel” (confortevole e tipico “hotel nelle grotte”). Nel pomeriggio inizieremo la nostra esplorazione della zona immergendoci nel fiabesco ambiente dei camini delle fate, di certo le formazioni geologiche di origine vulcanica che più caratterizzano questo angolo del Paese. Visiteremo la caratteristica Valle di Devrent ovvero proprio la Valle dei Camini delle Fate. Ci sposteremo poi nella località dove ci sono forse i camini delle fate più belli, Pasabagi, e qui ci divertiremo a vagabondare tra le particolarissime formazioni rocciose.

.6° giorno (23/04)

CAPPADOCIA (ZELVE/ORTHAISAR/ UCHISAR)

Nella giornata di oggi si succederanno in pochi chilometri la spesso (a torto) trascurata Orthaisar, con la sua fiabesca fortezza, il castello di Uchisar, che svetta al di sopra dell’altopiano della Cappadocia permettendone una fantastica visione a 360° con la splendida Valle dei Piccioni subito sotto e infine le tre valli parallele della città perduta di Zelve, un luogo magico, splendido esempio di villaggio rupestre abitato fino a tempi recenti, che purtroppo sta velocemente scomparendo. Se rimarrà tempo, possibilità di percorrere la Valle Bianca o Valle dell'amore, un facile ma splendido percorso tra pareti a picco e verdi vallate. Possibilità nel tardo pomeriggio di provare l'esperienza del bagno turco tradizionale nello storico hammam di Urgup.

Eventuale trekking nella Valle Bianca: Dislivello: 200 metri – Lunghezza: 5 km – Durata: 1 ora e mezzo circa

.7° giorno (24/04)

CAPPADOCIA (CITTA' SOTTERRANEA DI DERINKUYU E VALLE DI SOGANLI)

Attraversando alcune delle aree più selvagge della Cappadocia, raggiungeremo la misteriosa città sotterranea di Derinkuyu, dove per secoli gli abitanti di queste terre hanno trovato rifugio dagli attacchi degli invasori. Qui per millenni l’uomo ha scavato nel tufo creando una vera e propria città sotterranea completa di ogni servizio. Immersi nei suoi profondi tunnel, ci verrà facile fantasticare sulla particolarissima esistenza condotta da questi nostri lontani antenati. Sempre muovendoci tra vasti altopiani e profonde vallate, ci sposteremo poi nella remota valle di Soganli, un importante centro monastico che, forte del suo isolamento, più di altri ha conservato per secoli la sua spiritualità. Vagabondando tra chiese rupestri e camini delle fate, saremo rapiti anche noi dal senso di pace e misticismo che emana da questo magico luogo.

.8° giorno (25/05)

CAPPADOCIA (GOREME - TREKKING LUNGO LA VALLE ROSA, LA VALLE ROSSA E LA VALLE DELLE SPADE - SUNSET POINT)

Inizieremo la nostra giornata con quello che è considerato il sito archeologico più famoso della Cappadocia, il museo all’aria aperta di Goreme. Qui, confortati dalle spiegazioni di una valida guida locale, percepiremo ancor più la ricchezza della storia millenaria di questo sito che arrivò ad essere un centro nevralgico del primo cristianesimo. L’importanza del luogo ha fatto sì che qui si conservassero i più begli esempi di chiese rupestri della regione caratterizzate da splendide pitture molte delle quali ancora perfettamente conservate. Terminata la visita, inizieremo un magnifico trekking che ci permetterà, appena lasciata la folla di Goreme, di perdere la cognizione del tempo e dello spazio camminando in alcune delle valli più famose dell’area. Attraverseremo l’intreccio formato dalla Valle Rosa, dalla Valle Rossa e da quella delle Spade, ognuna con i suoi colori e le sue formazioni, ognuna a suo modo magica. Se ci sarà tempo, andremo infine a goderci il tramonto da una delle terrazze più suggestive della regione, l’Aktepe Hill o Sunset Point.

(Dislivello del trekking delle Tre Valli: 550 metri – Lunghezza: 7 km – Durata: 4 ore circa)

.9° giorno (26/04)

VOLO CAPPADOCIA - ITALIA

Al mattino ci trasferiremo all’aeroporto di Kayseri e qui prenderemo il volo interno per Istanbul, da cui voleremo verso l’Italia.

Prezzi

Quota viaggio per 9 giorni e 8 notti

  • Fino a 5 persone
    Su richiesta.
  • 6 persone
    1055,00 € servizi a terra e polizza annullamento • medico • bagaglio.
  • 7 persone
    955,00 € servizi a terra e polizza annullamento • medico • bagaglio.
  • 8 persone
    885,00 € servizi a terra e polizza annullamento • medico • bagaglio.

  • Volo A/R Roma - Istanbul e volo interno A/R Istanbul - Kayseri
    A partire da 390 € con Turkish*
  • Volo A/R Milano - Istanbul e volo interno A/R Istanbul - Kayseri
    A partire da 570 € con Turkish*

* Tutte le tariffe aeree sono soggette a riconferma

La quota comprende

  • Sistemazione* in boutique hotel in camere doppie con servizi privati e trattamento B&B.
  • Trasferimento in minivan aeroporto/hotel/aeroporto a Istanbul.
  • Minivan condotto dalla guida in Cappadocia.
  • Guida ambientale escursionistica italiana per l’intera durata del soggiorno. Tutte le visite indicate nel programma.
  • Guida turistica locale per un giorno ad Istanbul e per un giorno in Cappadocia.
  • Voli A/R dall’Italia per Istanbul da Roma o Milano.
  • Volo interno Istanbul-Kayseri e ritorno.
  • Assicurazione annullamento • medico • bagaglio.

* La quota è basata sulla sistemazione in doppia. E' possibile l'abbinamento con compagni di viaggio dello stesso sesso nel caso in cui si viaggi da soli e si voglia evitare il supplemento singola. In caso contrario è possibile la sistemazione in singola, su richiesta e con supplemento, previa verifica della disponibilità.

La quota non comprende

  • Spese di apertura pratica 30,00 €.
  • I pasti ad eccezione delle colazioni in hotel.
  • I biglietti dei mezzi pubblici ad Istanbul e gli ingressi nell'intero viaggio.
  • Cassa comune per benzina e parcheggi in Cappadocia (20 euro circa a testa).
  • Tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla voce la quota comprende.

* La nostra agenzia partner Enterprise srl si occupa dell'acquisto dei voli proponendovi le tariffe più vantaggiose valide al momento della prenotazione.

Trasporti locali

Mezzi pubblici a Istanbul e minivan condotto dalla guida in Cappadocia

Pasti

Colazioni incluse. Esclusi tutti gli altri pasti (calcolare circa 20-30 euro al giorno).

Contattaci

Info viaggi

I campi contrassegnati dal carattere * sono obbligatori.

Specifica il periodo in cui vuoi viaggiare

Accettazione dei termini e delle condizioni
Premendo il bottone di invio si accettano i termini e le condizioni riportate nella pagina privacy

 

Seguici

Latitude 180° è anche sui social...

Iscriviti alla newsletter per ricevere in anteprima i nuovi itinerari!