Novembre 2019: è un momento importante per me e per il progetto Latitude 180°, dopo quasi due anni riesco a tornare alle Seychelles con un mio tour per celebrare gli oltre 50 viaggi effettuati come tour leader su queste isole, che sono state per oltre cinque anni la mia seconda casa.

Un ritorno su cui riponevo grandi speranze e che, per fortuna, non ha tradito le aspettative.

Una settimana di 'ricognizione' e di studio per verificare eventuali cambiamenti e scoprire nuovi percorsi e 13 giorni di tour. E se è vero che tutto cambia, per una volta sono felice che poco o nulla sia cambiato. L'emozione nel rivederle e riviverle, quella di sentirsi a casa e riabbracciare amici e collaboratori, la soddisfazione e la gioia del gruppo nel vivere ogni giorno una nuova avventura in questo splendido scenario, tutto questo e anche di più è ciò che è rimasto immutato ed è ciò che le Seychelles hanno continuato a regalarmi...
E molti sono i ricordi che regaleranno queste isole ad ogni persona che avrà la fortuna di visitarle...ripercorrendo quelli che sono stati i miei 20 giorni di viaggio, di seguito vi voglio presentare i più significativi.

Ricordi di viaggio

Li vado a dividere tra momenti vissuti da solo durante il sopralluogo (in verità in compagnia del mio amico Fabio, che ci ha accompagnato in questa avventura) e momenti condivisi con il gruppo.

A) IL SOPRALLUOGO

Tra vecchie e nuove scoperte, come non citare il sentiero (riaperto dopo anni) che porta ad Anse Badamier, sull'isola di Curieuse, una meraviglia in cui quasi sicuramente ci si troverà completamente soli. Molto interessante poi, sull'isola di Praslin, una sorta di alternativa alla Valle de Mai, Fond Ferdinand, forse meno spettacolare come foresta, ma con un affaccio semplicemente splendido dalla cima della collina, così come, ugualmente bella, la terrazza del Morn Blanc a Mahe, raggiungibile con un sentiero breve, ma decisamente intenso, in una rigogliosa foresta umida. E infine il divertente percorso da Mt Plasir ad Anse Georgette, sull'isola di Praslin, che offre scorci magnifici sulla costa, per non parlare della Cascata di Mahe, stavolta ricca di acqua a causa delle abbondanti e anticipate piogge della stagione.

B) IL TOUR

  • ISOLA DI MAHE

    Appena arrivato il gruppo, in quella Beau Vallon spesso non poi così apprezzata, complice le calme e calde acque della baia, l'apparire di numerosi piccoli squali, praticamente a riva, rimarrà una memoria collettiva del gruppo per l'intero tour, così come lo sarà il bagno sotto la cascata e lo spettacolare ma 'bagnato' sentiero per Anse Major.

  • ISOLA DI LA DIGUE

    Se è vero che la guida può 'orientare i gusti' del gruppo a seconda delle sue preferenze, sono ben contento di averlo fatto a La Digue, per molti, come per me, la vera perla dell'arcipelago! Come dimenticare l'intera giornata trascorsa nelle tre splendide spiagge orientali (Grand Anse, Petite Anse, Anse Cocò) con la possibilità di gustarsele fino in fondo aspettando l'abbassarsi della marea, quando ampie porzioni di spiaggia rimangono appena coperte da un velo d'acqua che crea meravigliosi effetti ottici. Per non parlare dell'escursione in barca nelle isole vicine (Sisters, Felicité, Cocò) con due fuoriprogramma non da poco: l'invito speciale ad entrare in una delle Sisters (privata) e trovarsi ad essere gli unici esseri umani sull'isola insieme alle tartarughe giganti, facendosi anche una scorpacciata di cocchi e canne da zucchero appena colti, e il giro completo in barca dell'isola di La Digue offertoci dal comandante della nostra imbarcazione. E poi ancora e sempre Anse Source d'Argent con le calette vicine, raggiunte camminando con i piedi in acqua, e infine la cena, bella e buona, in cima a Belle Vue, la terrazza più panoramica dell'isola.

  • ISOLA DI PRASLIN

    Ho già citato la incredibile Valleè de Mai con il suoi cocò de mer, ma non posso certo dimenticare le tartarughe giganti e le mangrovie di Curieuse e la meravigliosa ultima giornata trascorsa in parte ad Anse Lazio, con i suoi spettacolari riflessi blu, e in parte, con un manipolo di coraggiosi, ad Anse Georgette, raggiunta attraversando un breve tratto di foresta così fitta che sembra uscito da un film di avventura. E per finire, altra novità di questo tour, il bel volo aereo Praslin - Mahe su un piccolo velivolo da 20 posti appena, che ci ha permesso un ultimo saluto ai meravigliosi colori di queste isole!

 

Approfondimento.

Per saperne di più sulle isole Seychelles:

  • Fotoracconto del nostro tour di novembre 2019
  • Un nostro Breve filmato sui mari delle Seychelles
  • L'Articolo scritto dal nostro amico botanico Enrico Banfi sulla ricchissima vegetazione delle Seychelles

I commenti a caldo dei partecipanti

Quando si ha la fortuna di avere un gruppo che condivide le proprie stesse emozioni, organizzare e accompagnare viaggi diventa certamente un lavoro di grande soddisfazione. Per fortuna stavolta è stata una di quelle volte in cui è accaduto proprio questo, come è evidente dai loro commenti a caldo qui sotto.

  • "Un viaggio sorprendente, entusiasmante. Riccardo ci ha fatto scoprire i luoghi più suggestivi dell'isola,organizzandoci giornate intense di esperienze ed emozioni, rispettando i tempi e le esigenze dei singoli, permettendoci di vivere una vacanza magica".

    Albina D.
  • (...) Appassionato del suo lavoro, ha mostrato il meglio di sé in questo viaggio alle Seychelles che sembrano essere la sua seconda patria
    Grazie Richi per questo viaggio meraviglioso".

    Armanda Z. e Alberto P.
  • "I viaggi di Riccardo sono ineguagliabili. Una guida attenta a tutti i partecipanti e ai luoghi e alle popolazioni che si visitano. Viaggi che puntano a evitare il turismo di massa e ad allargare le proprie conoscenze. Viaggiatori non solo turisti. Ecco perché io e Fabio abbiamo aspettato 3 anni per fare questo viaggio... Con Riccardo o niente."

    Cristina D.S. e Fabio G.
  • "(...) Noi di "Seychelles novembre 2019", organizzato da Latitude 180°, affermiamo che le nostre aspettative sono state superate di molto perché ogni giorno del viaggio ci ha positivamente stupito in ogni dettaglio: accoglienza, ambiente, escursioni, cibo, compagnia! Grazie Riccardo, per l'attenzione con cui hai programmato questo viaggio e per la professionalità dimostrata nel farci da guida in queste isole paradisiache."

    Letizia P.

    Doveva venire nel previsto tour in Madagascar di ottobre, poi non più effettuato, ma a giudicare dal suo commento, anche questa sua seconda volta alle Seychelles in due anni, tre in totale, non è andata male 🙂

Conclusioni

E dopo tute queste emozioni, rimane il desiderio di tornare, abbiamo stabilito le date, ma se siete interessati, vi invito a comunicarcelo il prima possibile indipendentemente dalle date di partenza! Le Seychelles non sono, per Latitude 180°, una destinazione facile, ci sono i grandi nomi lì fuori che si accaparrano l'intero mercato e visti gli investimenti in gioco è difficilissimo emergere cercando di far conoscere il proprio tour, per cui l'idea è quella di lavorare molto con il passa parola. E' per questo che, se vi piace il nostro viaggio, vi chiedo una mano nell'aiutarci a farlo conoscere e, se siete interessati direttamente, vi chiedo di contattarmi quanto prima in modo da permetterci di organizzare in tempo utile le prenotazioni e di trovare tariffe convenienti per gli aerei. Vorrei quindi cercare d venire incontro alle varie esigenze e non è quindi escluso, se ci fosse sufficiente richiesta, che si possano trovare altre date oltre a quelle stabilite. Con la speranza di vederci presto nelle 'mie isolette', come amo definirle, vi auguro buon viaggio ovunque voi siate diretti!


Questa destinazione di interessa?

Scopri il nostro nuovo Tour alle Seychelles!

Scopri il Tour


I nostri viaggi

Seguici

Latitude 180° è anche sui social...

Iscriviti alla newsletter per ricevere in anteprima i nuovi itinerari!