Viaggio alle Seychelles: trekking tra percorsi nascosti e meraviglie naturalistiche

La DigueNon solo meta ideale per una vacanza di coppia all’insegna di mare e relax, le Seychelles possono trasformarsi in un’avventura fatta di camminate verso spiagge nascoste, attraversamento di foreste, ricerca di animali e piante endemiche, trekking lungo enormi massi granitici che costeggiano spiagge incontaminate. 

Alla fine di ogni escursione, sabbia e acque cristalline attendono il viaggiatore, premiandolo con bagni meravigliosi all’insegna dello snorkeling tra i pesci della barriera corallina. Collocate nella parte ovest dell’oceano Indiano, le Seychelles sono composte da 115 isole suddivise fra isole granitiche e isole coralline. 

Hanno una superficie emersa complessiva di soli 455 kmq, però si estendono per circa 1,4 milioni di kmq di mare. Delle 115 isole dell’arcipelago, le 41 isole “vicine” (Inner Islands) sono le isole centro-oceaniche più antiche del mondo. I cinque gruppi di isole coralline e banchi di sabbia chiamati isole “lontane” (Outer Islands) costituiscono le altre 74 isole. A esclusione delle isole più lontane, le Seychelles sono al di fuori dei fenomeni ciclonici: qui la temperatura oscilla tra i 25 e i 30 gradi tutto l’anno.

Aldabra e Vallée de Mai: due patrimoni Unesco alle Seychelles 

All'interno dell’arcipelago delle Seychelles si trovano anche due siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Il primo è Aldabra, uno degli atolli corallini più grandi al mondo, meta soprattutto di studiosi. Questo atollo comprende 12 isole e racchiude al suo interno una laguna così grande da potervi contenere l’intera isola di Mahé. Non vi sono strutture ricettive ad Aldabra, ma è possibile visitarla arrivando in barca per vedere la più grande colonia di tartarughe giganti al mondo.
Il secondo è la leggendaria Vallée de Mai, dove cresce allo stato naturale il conturbante Coco de Mer, la noce più pesante al mondo, il cui frutto si nasconde sulle alte cime delle palme centenarie di questa foresta primordiale. Si tratta di un cocco che assomiglia in maniera straordinaria al corpo di una donna. Le antiche popolazioni delle altre isole, non conoscendone l'origine, quando vedevano questi enormi cocchi arrivare sulla spiaggia portati dal mare pensavano che provenissero da una popolazione lontana di donne bellissime, dalle forme perfette, che vivevano in qualche luogo misterioso.

PraslinMorne Seychelloise National Park: una riserva di piante uniche al mondo 

A Mahé le foreste tropicali racchiudono sentieri che possono portare ad un’altitudine di quasi 1.000 metri, in particolare nel Morne Seychelloise National Park, il più grande delle Seychelles. Il Morne possiede 12 sentieri differenti che conducono in diversi punti panoramici. Lungo il sentiero si possono vedere piante endemiche uniche al mondo, quali l’albero Medusa, il Nepente carnivoro delle Seychelles e l’Orchidea Vaniglia. I percorsi nel cuore del Morne Seychelloise National Park sono fra i pochi che non terminano direttamente in una spiaggia, ma a Mahé si trovano anche questi ultimi, in particolare nella parte nord-ovest dell’isola, dove si inerpica il trekking di circa due ore, di difficoltà bassa, come gran parte dei trekking da queste parti, per raggiungere l’isolata Anse Major.

L'isola di Praslin: spiagge leggendarie e foreste incontaminate

La vera chicca dal punto di vista naturalistico delle Seychelles è senza dubbio l’isola di Praslin, solamente la presenza dei percorsi escursionistici nella Vallée de Mai e della sua foresta primordiale basterebbe per giustificarne una visita. La valle conta 6.000 palme di Coco de Mer, che la rendono una delle meraviglie botaniche del mondo, ed è la sede degli ultimi esemplari di Black Parrot, il pappagallino nero in via di estinzione. Ma Praslin racchiude molto di più. Due spiagge, Anse Lazio ed Anse Georgette, entrambe inserite nella lista delle 10 spiagge più belle del mondo. Il trekking che le unisce è quasi il massimo fra i percorsi di escursionismo che si possono trovare nell’Oceano Indiano: si guadano fiumi, si cammina fra scorci mozzafiato sul mare circostante, attraversando foreste di pipistrelli volpe, lungo un percorso ombreggiato dalle immense foglie di palma. Qui gli appassionati di birdwatching potranno dedicarsi alla ricerca del raro uccello “Vedova” delle Seychelles (Tersiphone corvina) e dell’elusivo usignolo delle Seychelles (Acrocephalus sechellensis), oppure accontentarsi del più comune Bulbul (Pycnonotus jocosus).
Durante il trekking è affascinante nutrirsi dei frutti che la natura offre, così abbondanti da costituire un richiamo naturale: ananas, papaya, cocco, banane ma soprattutto mango, tanto mango ovunque, tanto che il problema principale sarà quello di non fermarsi a mangiare ad ogni albero!

La DigueLa Digue: dove il tempo si è fermato 

A La Digue ci sono solo poche macchine, gli spostamenti avvengono a piedi, in bicicletta o con carri trainati da buoi, o al limite in barche costruite secondo i metodi tradizionali. Qui il tempo sembra essersi fermato. In un’atmosfera che profuma di orchidee, vaniglia, mandorlo indiano e ibiscus si potrà camminare all’interno della Veuve Reserve, andando alla ricerca del Paradise Flycatcher o "Veuve", uccello affascinante da cui prende il nome la riserva. In alternativa, anche l’avvistamento della rondine di grotta, del tarabuso cinese o del becco di corallo possono essere molto gratificanti. La Digue contiene anche quella che viene considerata la spiaggia più fotografata del mondo, quella Anse Source d’Argent che sembra un diamante grezzo: selvaggia, circondata da enormi massi di granito che gli agenti atmosferici hanno modellato in modo bizzarro. Le sue acque turchesi, la sabbia bianca e soffice e la giungla alle sue spalle ne fanno un luogo davvero leggendario.

Questa è la caratteristica che rende uniche le Seychelles: ogni giorno si può cambiare meta mantenendo praticamente immutato il risultato finale, in una sorta di “ricerca dinamica dell’isolamento” che caratterizza questo modo così originale di viaggiare*.


Per prenotazioni e maggiori informazioni sul trekking alle Seychelles, clicca su parti con noi alla scoperta delle isole del paradiso.

*Estratto dell’articolo “Trekking alle Seychelles: camminare nelle Isole dell’Eden” di Andrea Giorgi, pubblicato su “Camminare” (marzo/aprile 2017).

 

Foto e video

Photo by Riccardo Giordano, Angelo Giovannetti, Massimiliano Tagliabue.

La Digue

  • Latitude180_Seychelles_AnseSourceArgent1
  • Latitude180_Seychelles_AnseSourceArgent2
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnseCoco
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnseMarron-1
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePatates
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot1
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot4
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot5
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_GrandAnse
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti18
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti19
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti22

Praslin

  • Latitude180_Seychelles_Curieuse3
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti10
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti13
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti14
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti15
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti16
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti17
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseGeorgette
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio1
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio3

Mahè

  • Latitude180_Seychelle2
  • Latitude180_Seychelles-_Mahe_AnseTakamaka
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_AnseSoleil
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti2
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti3
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti5
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti7
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti9
  • Latiude180_Seychelles_Mahe_PetiteAnse_

L'uomo e le isole

  • Latitude180_Seychelles_4
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_AnseIntendance
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_Victoria
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti23
  • Ragazzi-in-barca

La fauna

  • Latitude180_Seychelles_BulBul
  • Latitude180_Seychelles_Curieuse_AldabraGiantTortoise1
  • Latitude180_Seychelles_Fairy_Tern_by_Massimiliano_Tagliabue
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_VillaVeuve_by_Massimiliano_Tagliabue
  • Latitude180_Seychelles_SeaTurtle
  • Latitude180_Seychelles_Skink

I tramonti

  • Latitude180_Seychelles_Mahe_BeauVallon
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti20
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti24
  • Latitude180_Seychelles_Sunset
  • Latitude180_Seychelles_Sunset1

La foresta

  • Latitude180_Seychelles_Mahe_Morne_Seychellois_National_Park
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_ValledeMai
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_ValledeMai1
  • Latitude180_Seychelles_TigerClaws

Video

Mari delle Seychelles

 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter
crediti

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.