Trekking in Sudafrica alla scoperta di una natura grandiosa

Il Sudafrica non è una destinazione come le altre, il Sudafrica è la culla dell’umanità. Questo paese racchiude una natura grandiosa, ha portato il peso di uno dei colonialismi più spietati del Novecento ed è la patria di Nelson Mandela. In Sudafrica sono stati ritrovati tra i più antichi fossili di ominidi: qui è dove l’umanità ha mosso i suoi primi passi. 

In Sudafrica il viaggiatore trova tutto ciò che può desiderare: immense distese di savana, parchi e riserve dove gli animali vivono in libertà, deserti, oceani e montagne. Dall’avvistamento delle balene, ai safari nel parco Kruger, dai trekking urbani, alla scoperta dell’Africa nera più autentica, il viaggiatore desideroso di avvicinarsi a questa terra dovrà solo scegliere attraverso quali percorsi di scoperta avventurarsi. Ma di una cosa può essere certo: per l’intensità delle emozioni che trasmette, quello in Sudafrica sarà uno dei viaggi più significativi della sua vita.

Per un'accurata descrizione del nostro itinerario e del paese, continua a leggere qui sotto e clicca su Trekking e safari in Sudafrica: alla scoperta di un paese che racchiude un mondo.

Il paese

Breve storia
Riassumere in poche righe la storia del Sudafrica è impresa a dir poco ardua. A partire dal 1487, anno in cui prima Bartolomeo Diaz e poi Vasco da Gama raggiunsero il Capo di Buona Speranza, fu tutto un susseguirsi di spedizioni e conquiste da parte degli europei, dominazione che culminò nel regime segregazionista dell’apartheid e che per lungo tempo impedì il processo di democratizzazione della società.
Ma partiamo con ordine. La presenza europea in Sudafrica divenne stabile a partire dalla metà del Seicento, quando la Compagnia Olandese delle Indie Orientali stabilì il primo insediamento a Table Bay e i coloni presero il nome di Boeri, che significa “contadini”. Ma fu nel corso del 1800 che il futuro del paese cominciò a delinearsi in tutta la sua complessità a causa dell’arrivo degli inglesi e delle prime guerre per i giacimenti di diamanti. Nel 1832 gli inglesi invasero la Colonia del Capo costringendo i Boeri a migrare e dando così inizio, nel 1836, al Great Trek, l’evento che portò alla costituzione di diverse repubbliche boere. Qualche anno dopo i Boeri si unirono nella Repubblica del Transvaal e, nel 1869, la scoperta dei giacimenti di diamanti scatenò la prima guerra anglo-boera.
Nel 1893 Gandhi giunse a Durban come avvocato e iniziò la sua lotta a favore dei diritti umani, prova generale per la straordinaria rivoluzione pacifista che avrebbe guidato in India. Nel 1910 l’impero britannico unificò sotto il proprio potere tutto l’odierno Sudafrica, fondando l’Unione Sudafricana e innalzò il muro dell’Apartheid, regime di segregazione razziale istituzionalizzato nel 1958 dal National Party, il partito di maggioranza. Ai neri è negato il diritto di voto, diritto che riconquisteranno solo dopo le lunghe lotte contro l’Apartheid. È il 1994 quando si svolgono le prime elezioni democratiche del paese e Nelson Mandela viene eletto presidente.


Territorio
La Repubblica del Sudafrica si estende all’estremità meridionale del continente africano su una superficie di 1.221.037 chilometri quadrati, di cui ben 3.000 sono di costa, rifugio di numerosi organismi marini che qui trovano nutrimento.
Lungo la costa atlantica scorre la corrente fredda, densa e profonda del Benguela proveniente dall’Antartide, dal Mozambico arriva la corrente di Agulhas, che scorre verso sud portando acque calde dal tropicale oceano Indiano. Le coste africane sono infatti bagnate da due oceani, l’Atlantico e l’Indiano, che si “scontrano” a Cape Agulhas, il punto più meridionale del paese.
Il territorio è per lo più caratterizzato da savane e altopiani, che nelle zone costiere formano alte creste a picco sul mare - come la famosa Table Mountain, la montagna piatta e alta poco più di 1.000 metri che sorge al centro di Cape Town, eletta una delle meraviglie naturalistiche del mondo -, e nelle zone interne creano considerevoli catene montuose, come i monti Drakensberg.
Il Sudafrica è diviso in nove province: Gauteng, Nort-West, Limpopo Province, Mpumalanga, Kwazulu-Natal, Free State, Western Cape, Eastern Cape e Northern Cape. All'interno del territorio del Sudafrica troviamo inoltre lo stato indipendente del Lesotho, e sono parte del paese anche le isole antartiche Prince Edward.

Parchi privati e riserve nazionali
La fauna sudafricana, nata e cresciuta libera, può essere osservata nel suo habitat naturale all’interno delle numerose riserve e parchi. Il più famoso è il Kruger National Park, uno dei parchi nazionali più grandi del mondo (19.000 kmq), ospita 147 specie di mammiferi, 507 di uccelli, 114 di rettili e 1950 specie vegetali. Qui è possibile avvistare i famosi Big Five: leone, bufalo, elefante, rinoceronte e leopardo.
Dal mix vigoroso e contrastante delle correnti dei due oceani, che si mescolano e interagiscono in un’area di centinaia di chilometri tra Cape Point e Cape Agulhas, nasce l’eccezionale ricchezza e varietà marina del Sudafrica.
Da maggio a novembre, le balene franche australi migrano dai mari polari per riprodursi e allevare in queste baie i loro piccoli. È inoltre possibile avvistare i delfini e lo squalo bianco, presente in grandi concentrazioni nelle acque del Sudafrica (circa 2000 individui). Sugli scogli si può osservare l’unica specie di foca residente in Sudafrica, l’otaria del Capo; mentre il pinguino africano, specie a rischio, vive in alcune aree protette.

Popolazione
La popolazione è formata per il 79,8% da africani bantu, per l'8,7% da bianchi, per l'8,9% da coloureds e per il 2,6% da asiatici. Gli africani appartengono a due grandi famiglie etnico-linguistiche: i Khoisan (bergdamara, boscimani, ottentotti) e i Bantu. I primi sono gli eredi degli originari abitanti del paese, cacciatori e raccoglitori nomadi; i bantu sono a loro volta divisi in numerosi gruppi etnici (tra cui i nguli, i sotho e i tswana). Quello Zulu è l’unico popolo che nel XIX secolo riuscì a organizzare un regno che si impose su gran parte dell'Africa sud-orientale e combatté coraggiosamente contro i colonizzatori.
I bianchi sono i discendenti degli olandesi (afrikaners), inglesi, tedeschi immigrati nel paese.

Capitale
Il Sudafrica è l'unico stato al mondo con tre capitali: Pretoria è la sede del governo, Città del Capo ospita il parlamento, Bloemfontein è la sede del potere giudiziario.

Cucina
La dieta sudafricana è composta da una netta prevalenza di carne e pesce, mentre le verdure sono scarsamente utilizzate in cucina. Tra i piatti da provare spiccano: calamari (inkfish), ostriche, pesce impanato (kingklip), crostacei, pesce in salsa piccante (smoorsnoek), pasticcio al forno con carne e spezie (bobotie) e la carne secca di manzo e antilope (biltong). È molto diffusa, e consigliamo di assaggiarla, la boerewors, la salsiccia piccante tipica sudafricana.
Per gli intenditori o i semplici appassionati non mancherà l’occasione di assaggiare gli ottimi vini sudafricani (di origine prevalentemente francese) prodotti soprattutto lungo la bella costa meridionale, dov’è possibile visitare le tante aziende vinicole. Ma anche la birra è da provare.

Shopping
L’acquisto dei souvenir in Sudafrica può spaziare dagli oggetti in lana, agli arazzi, ai tessuti, ma anche ceste, maschere e sculture in legno o pietra, gioielli, minerali e gemme intagliate sono parte dell’artigianato locale. Bellissime le vivaci stoffe tessute a mano e decorate con raffinate fantasie. Per questo tipo di acquisti le occasioni migliori si trovano nei mercati e nei piccoli laboratori dove, contrattando, si spuntano buoni prezzi.
È importante ricordare che l'Italia proibisce l'importazione di oggetti in avorio e di articoli realizzati con pelli di animali.

I negozi sono aperti dal lunedì al venerdì (8.00-17.00) e il sabato (8.00-13.00).
Nelle zone metropolitane molti negozi sono aperti la domenica dalle 9 alle 11.

 

Info utili

Documenti richiesti
È necessario il passaporto elettronico con validità residua di almeno 30 giorni successiva alla data di uscita prevista dal paese, con almeno due pagine bianche nella sezione visti. Non è ammesso il passaporto rinnovato a mano.

È necessario il visto d’ingresso.
Fino a 90 giorni di permanenza nel paese, il visto turistico viene rilasciato direttamente al momento dell’arrivo in frontiera. Per soggiorni superiori a 90 giorni occorre richiedere il visto d’ingresso al consolato sudafricano in Italia.
Per i minori è prevista una normativa specifica, pertanto prima della partenza è opportuno informarsi presso il consolato o presso le questure.

Consolato Generale del Sudafrica a Milano
Vicolo San Giovanni sul Muro 4, Milano
Centralino: +39 02 8858581
Dopo la chiusura: +39 348 71 55 92 5
Fax: ++39 02 88585848
Email amministrazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web site: http://www.dirco.gov.za/milan_italy/

Ambasciata d’Italia a Pretoria
Ambasciatore: S.E. Pietro Giovanni Donnici
E-mail segreteria ambasciatore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
796, George Avenue,0083 Arcadia, Pretoria
Tel +27 12 423 0000
Fax +27 12 4305547
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario di apertura:
Lunedì-giovedì: 9.00 -17.00
Venerdì 9.00 -14.00
Numero di emergenza per i cittadini italiani: +27 82 7815972

Lingua
Le lingue ufficiali sono undici, tra cui l'afrikaans e l'inglese, parlato praticamente da tutti.


Cambio valuta e carta di credito

La moneta sudafricana è il Rand (R), suddiviso in cent. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque.
Non essendo possibile acquistare valuta sudafricana in Italia, il cambio va fatto in loco presso le banche oppure presso gli uffici di cambio (ricordatevi di conservare alcune delle ricevute perché devono essere mostrate nel caso si desiderasse riconvertire i rand).
Tranne poche eccezioni, le banche sono aperte dal lunedì al venerdì (9-15.30) e il sabato (8.30-11.00).
Nei centri commerciali si trovano spesso uffici di cambio aperti tutto il giorno e durante il fine settimana, che però possono avere commissioni più elevate delle banche.
Prima di effettuare la transazione conviene sempre verificare quale siano il tasso di cambio e l’eventuale commissione, perché ci possono essere differenze significative.
È inoltre possibile prelevare moneta sudafricana presso i bancomat.

Mance
Sono praticamente obbligatorie e si aggirano intorno al 10%.

Fuso orario
Il paese è avanti di un'ora rispetto all'Italia, ma la differenza si annulla quando in Italia è in vigore l'ora legale. L'ora legale in Sudafrica non esiste.

Clima
La media delle ore di sole al giorno è la più alta nel mondo.
Trovandosi nell’emisfero australe, il Sudafrica ha stagionalità opposte rispetto all’Italia e il suo vastissimo territorio ospita diversi microclimi. La regione dell’altopiano orientale ha un clima secco e soleggiato in inverno, mentre tra ottobre e aprile sono frequenti le piogge. Nella provincia del Capo Occidentale l’estate è secca e soleggiata mentre l’inverno è freddo con possibili nevicate sui rilievi; sulla costa meridionale il clima è piuttosto temperato, mentre nella costa orientale assume caratteristiche tropicali.
La provincia del KwaZulu/Natal è caratterizzata da frequenti piogge estive, mentre in inverno le giornate sono calde e soleggiate.
La Regione del Capo gode di un clima simile a quello mediterraneo, con possibilità di piogge e temperature basse nei mesi invernali.

Elettricità
La corrente elettrica è a 220/230 Volt. È necessario un adattatore specifico normalmente non presente in quelli universali (ha tre grossi spinotti tondi).

Situazione sanitaria e vaccinazioni
Per l'ingresso in Sudafrica non è richiesta alcuna vaccinazione. Si consiglia la profilassi antimalarica a chi si reca nel Parco Kruger e nella regione del Kwa-Zulu Natal in particolare nella stagione umida. È consigliabile portare con sé disinfettanti intestinali e antibiotici.

Acqua
In Sudafrica l'acqua di rubinetto è considerata potabile e sicura.

Telefonia e internet
Prefisso dal Sudafrica per l'Italia: 0039 seguito dal prefisso della località con lo zero.

Prefisso dall'Italia per il Sudafrica: 0027 seguito dal prefisso della località senza lo zero.

I telefoni cellulari italiani funzionano.

La rete Wi-Fi è ormai presente quasi in ogni locale pubblico, non solo negli alberghi ma anche in ristoranti, bar ecc. Acquistando una sim locale, si ha accesso a internet in buona parte del paese.

Mezzi di trasporto
Spostarsi in auto in Sudafrica è molto comodo perchè le strade sono ottime, ma ricordatevi che vige il sistema della guida a destra.
Le principali città sono collegate da linee aeree, da buone compagnie di bus, e in alcuni casi dalla ferrovia. Le piccole cittadine e le aeree meno abitate sono collegate da un mix di bus e minibus non sempre affidabili.
I taxi sono molto più economici rispetto all’Italia.

Sicurezza
Il livello di criminalità nelle città sudafricane è simile a quello di altre grandi metropoli occidentali, è pertanto opportuno applicare le stesse norme di buonsenso e attenzione. Non portare con sé troppo contante, depositare gli oggetti di valore in albergo, non lasciare i bagagli incustoditi, non viaggiare in auto ed evitare di percorrere le zone più isolate delle città durante le ore notturne. Informarsi sempre con i locali su eventuali zone meno sicure.

Numeri di emergenza
Polizia: 10111
Ambulanza: 10177

Riprese e fotografie
In generale è buona norma chiedere sempre il permesso nel fotografare le persone e mostrare rispetto e discrezione soprattutto nei luoghi di preghiera e nelle aree più tradizionaliste.
È proibito fotografare aeroporti e luoghi militari.

 

Il tour

L'itinerario

1° giorno
ITALIA - SUDAFRICA

2° giorno
CITTÀ DEL CAPO - Arrivo

3° giorno
BOULDERS E IL CAPO DI BUONA SPERANZA - Colonia di pinguini di Boulders e trek tra Cape Point e Capo di Buona Speranza

4° giorno
TABLE MOUNTAIN E WATERFRONT - Trek sulla Table Mountain e visita Waterfront di Città del Capo

5° giorno
WEST COAST NATIONAL PARK - Trek e osservazione uccelli

6° giorno
CAPE TOWN E HERMANUS - Visita città di Cape Town e trasferimento ad Hermanus

7° giorno
HERMANUS E GANSBAAI - Whale watching e Cliff Path

8° giorno
HERMANUS - Shark Cage, Cave Path e trasferimento a Città del Capo

9° giorno
CAPE TOWN/JOHANNESBURG/GRASKOP - Volo Cape Town/Johannesburg e trasferimento a Graskop

10° giorno
BLYDE RIVER CANYON NATURAL RESERVE- trek e visita

11° giorno
GRASKOP - PILGRIM'S REST - CENTRO SPECIE PROTETTE 

12° giorno
KRUGER NATIONAL PARK

13° giorno
KRUGER NATIONAL PARK

14° giorno
KRUGER NATIONAL PARK - RISERVA PRIVATA - trasferimento dal Parco Kruger alla riserva privata e safari

15° giorno
RISERVA PRIVATA - Safari

16° giorno
RISERVA PRIVATA/JOHANNESBURG/ITALIA - trasferimento a Johannesburg e volo per l'Italia

17° giorno
ARRIVO IN ITALIA

 

Dossier di viaggio

Data di partenza

11 novembre (17 giorni/16 notti)

Non solo trekking in questo affascinante viaggio in Sudafrica. Alle escursioni nei parchi e nelle riserve si alternano giornate di safari e indimenticabili momenti alla scoperta di tantissimi animali. Balene, squali, zebre, leoni, elefanti, rinoceronti e molti altri: un'immersione totale nella natura per un vero approccio al viaggiare lento, per scoprire meglio.

 Gli indimenticabili del viaggio

- I trekking sulla Table Mountain, al Capo di Buona Speranza, nel Blyde River Canyon e nel Kruger National Park

- L'osservazione delle balene e degli squali a Gansbaai

- L'avvincente ricerca degli animali nel Kruger National Park 

- Il fascino del soggiorno nel campo tendato della riserva privata, i safari con i ranger, gli aperitivi in savana

Tipologia: viaggio escursionistico di gruppo

Cosa facciamo: trekking nei parchi e nelle riserve; trekking urbano a Città del Capo; camminate escursionistiche nei parchi e nel Blyde River Canyon; safari nel Kruger National Park alla ricerca degli animali della savana.

Come: viaggio di gruppo con guida dall'Italia, guida locale a Cape Town e rangers.

Curiosità: il Parco Nazionale Kruger è la terza riserva naturale più grande del continente africano, ospita più di 1900 specie di piante, 500 specie di uccelli, 52 specie di pesci, 35 specie di anfibi, circa 1200 leoni e poi bufali, leopardi, rinoceronti, elefanti, zebre, ghepardi, giraffe, ippopotami, antilopi, iene, facoceri, gnu e tantissime altre specie di animali.

Il programma

1° giorno
ITALIA/SUDAFRICA 
Ritrovo dei partecipanti in aeroporto a Roma e Milano, partenza per Città del Capo via Johannesburg.

2° giorno
CITTÀ DEL CAPO 
Arrivo a Città del Capo, noleggio della macchina o del pulmino, partenza per la nostra guest house, check-in nelle camere, relax e tempo a disposizione per una prima visita della città. Cena e pernottamento.

3° giorno
BOULDERS E IL CAPO DI BUONA SPERANZA
In mattinata, partenza per Boulders dove andremo a vedere la famosa colonia di pinguini africani. Nel pomeriggio, iniziamo a camminare a Cape Point, dove raggiungeremo con una breve escursione il Capo di Buona Speranza prima di tornare verso cape Town per la cena ed il pernottamento.

Dislivello: 100 m – Lunghezza: 4 km – Durata: un'ora e mezza

4° giorno
TABLE MOUNTAIN E WATERFRONT
In mattinata, trasferimento alla base della Table Mountain dove inizieremo l’ascesa verso quello che può essere considerato il panorama più spettacolare del Paese. Arrivo in cima per pranzo, relax e pranzo, prima di ridiscendere con la leggendaria funicolare. Nel pomeriggio, andremo al Waterfront, il vecchio porto ormai divenuto una zona turistica non priva di fascino.

Dislivello: 600 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 4 ore

5° giorno
WEST COAST NATIONAL PARK
Escursione di un’intera giornata al magnifico West Coast National Park, che raggiungeremo in un’oretta e mezza circa di macchina, dove ci aspettano struzzi, babbuini, zebre ed un trekking breve ma molto suggestivo per raggiungere le dune in mezzo alla vegetazione. Pomeriggio dedicato poi al birdwatching, all’osservazione delle balene dall’Atlantic View Point e ad un’originale passeggiata a piedi fra i fenicotteri!

Dislivello: 0 m – Lunghezza: 3 km – Durata: un'ora e mezza

6° giorno
CAPE TOWN E HERMANUS
In mattinata, visita del centro di Cape Town. Cammineremo per le vie che hanno fatto la storia di questo Paese, ripercorrendo le orme di Nelson Mandela e visitando il famoso District Six. Partiremo poi per la costa meridionale del Paese, arrivando a Hermanus, dove pernotteremo.

7° giorno
HERMANUS E GANSBAAI
Dopo colazione, ci recheremo verso il porto di Gansbaai per iniziare la nostra avventura in barca alla ricerca delle balene. Nella sede di Marine Dynamics, che collabora con il WWF Sudafrica, verremo prima introdotti alle abitudini della balena franca australe per poi dedicarci a ricercarle nel loro ambiente naturale. Nel pomeriggio, ci recheremo ad Hermanus dove percorreremo il Cliff Path, un sentiero di costa che consente delle viste magnifiche sulle baie abitate dalle balene.

Dislivello: 0 m – Lunghezza: 7 km – Durata: 2 ore

8° giorno
HERMANUS/GANSBAAI/CAPE TOWN
Oggi ci potremo dedicare a due attività differenti: chi vorrà potrà partire alla ricerca del Grande Squalo Bianco, che potrà vedere sia dalla barca, fotografando tutte le attività dello squalo, dalla caccia ai movimenti dentro e fuori dall’acqua, oppure direttamente dalla gabbia immergendosi in apnea senza bisogno di bombole o brevetti da sub. In alternativa, percorreremo il Cave Path, un sentiero di costa che termina in una grotta affacciata su una splendida spiaggia. Nel pomeriggio, partenza per Cape Town, dove dormiremo nel leggendario Hotel Verde, luogo ideale per prendere l’aereo la mattina successiva.

Dislivello: 0 m – Lunghezza: 5 km – Durata: 2 ore

9° giorno
CAPE TOWN/JOHANNESBURG/GRASKOP
Volo per Johannesburg in mattinata, noleggio della macchina o del pulmino e partenza per Graskop, dove arriveremo nel tardo pomeriggio. Relax, tempo libero per visitare la cittadina, poi cena e pernottamento.

10° giorno
BLYDE RIVER CANYON NATURAL RESERVE
Escursione di un’intera giornata al Blyde River Canyon. Ci affacceremo lungo il canyon fra gli scenari spettacolari della God’s Window, vedremo i leggendari “Pinnacles” prima di iniziare il Belvedere Trail, un trekking spettacolare circondati da splendide cascate.

Dislivello: 300 m – Lunghezza: 9 km – Durata: 5 ore

11° giorno
GRASKOP - PILGRIM'S REST - CENTRO SPECIE PROTETTE 
Oggi partiremo per raggiungere il centro per il ricovero delle specie protette ad Hoedspruit, un’esperienza davvero unica che ci metterà in contatto con i cuccioli salvati nella savana, e soprattutto con i ghepardi, ospiti eccezionali di questo centro di fondamentale importanza. Sapientemente guidati dai ranger entreremo nella riserva che contiene il progetto per avere un “faccia a faccia” ravvicinato con tutti gli animali presenti (ghepardi, licaoni, gatto africano, leoni) ed apprenderne le modalità di comportamento.
Nel pomeriggio, visiteremo la cittadina minerario di Pilgrim’s Rest, divenuta monumento nazionale per l’importanza che ebbe nel periodo dell’estrazione dell’oro, scoperto nel 1873. Tutto, al suo interno, richiama il periodo minerario, e l’atmosfera è davvero unica.

12° giorno
KRUGER NATIONAL PARK 
Dopo colazione, partenza per il Kruger National Park. Potremo pernottare proprio all’interno del Kruger National Park in un rest camp, dove ci dedicheremo completamente ai safari e alla ricerca degli animali. Il primo safari sarà proprio durante il tragitto per raggiungere il campo, e dopo aver preso possesso dei nostri bungalow partiremo di nuovo alla scoperta di ogni angolo di questo parco davvero unico!

13° giorno
KRUGER NATIONAL PARK
Giornata interamente dedicata al safari. Il Kruger contiene una quantità di animali impressionante, fra cui i “Big 5” (i cinque grandi animali che anticamente ogni cacciatore cercava di trovare), ovvero leone, elefante, rinoceronte, bufalo e leopardo, ed un numero di specie svariate davvero infinite da enumerare, dalle giraffe alle iene, dalle zebre agli ippopotami, dagli impala alle aquile.

14° giorno
KRUGER NATIONAL PARK - RISERVA PRIVATA
Partenza dal Kruger per raggiungere il nostro lodge privato situato al margine del Parco Kruger, per trasferirci in un campo tendato e assaporare il piacere di una natura vissuta con ogni comfort. Saremo immersi nel verde all'interno del nostro campo tendato, fra un safari e un momento di relax sulle sdraio, fra una cena intorno al fuoco ed un caffè all'alba, andando alla scoperta dei segreti della fauna e della flora del parco.

15° giorno
RISERVA PRIVATA
Altra giornata interamente dedicata ai safari nella riserva privata e al piacere del soggiorno nel campo tendato. Leoni, rinoceronti, elefanti e leopardi, oltre a tanti altri animali che cercheremo di trovare con l’aiuto dei nostri ranger, ci aspettano nascosti dietro ai cespugli, su un albero oppure semplicemente…a bordo strada!

16° giorno
RISERVA PRIVATA/JOHANNESBURG/ITALIA
Dopo la colazione in completo relax, check-out e partenza per Johannesburg, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

17° giorno
ARRIVO IN ITALIA

 

I prezzi

Partenza 11 novembre: 1.980 € (17 giorni/16 notti)

La quota comprende:
sistemazione in guest-house 4* a Città del Capo e hotel a Hermanus, in camere doppie con servizi privati e prima colazione; sistemazione in lodge 2 posti con servizi privati accanto al Kruger in mezza pensione; sistemazione in bungalow 2 posti dentro il Parco Kruger e a Graskop, con solo pernottamento; tutti i safari nel Parco Kruger (per 4 giorni), con guide locali; minivan a noleggio condotto dalla nostra guida per tutta la durata del viaggio; assistenza di guida ambientale escursionistica italiana per tutta la durata del viaggio.

*La quota è basata sulla sistemazione in doppia in abbinamento con compagni di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento. Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

La quota non comprende:
Spese di apertura pratica (30 € a persona) che comprendono l’assicurazione medico-bagaglio e sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi; voli a/r dall'Italia e tasse aeroportuali; volo interno Johannesburg – Cape Town; i pasti non compresi; le bevande; Cassa comune e spese per servizi extra (volontari) come dettagliate sotto*; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

Dettagli

Volo Italia - Sudafrica A/R (non incluso)

Volo aereo A/R da Roma e Milano per Johannesburg: considerare una tariffa tra i 500,00€ (bassa stagione) e gli 800,00€ (alta stagione) andata e ritorno tasse incluse. 

Volo interno Johannesburg - Cape Town A/R (non incluso)

South African Airways o Kulula Airlines: costo: circa 150 € (a/r tasse incluse)

Trasporto locale

Con minivan a noleggio condotto dalla guida italiana

Sistemazioni

Guesthouse 4stelle a Cape Town; hotel/guesthouse a Hermanus; luxury hotel green a Cape Town Airport; appartamenti in villaggio a Graskop; rest camp Olifants o similare dentro il Parco Kruger; lodge con servizi privati adiacente al Kruger.

Pasti

Inclusi: Colazione a Cape Town e Hermanus; pranzo e cena nel lodge privato; solo pernottamento a Graskop e nel Parco Kruger. 

- Pranzi al sacco per le escursioni: circa 6/8 € 
- Cene in ristoranti: circa 15/20 €

La qualità dei ristoranti e dei vini del Sudafrica è rinomata. Un valore aggiunto del tour, di particolare rilievo per noi italiani, è senz'altro quello di poter degustare dell'ottima cucina e bere dei vini di tutto rispetto.

Cassa comune e spese per servizi extra

La cassa comune raccolta all'inizio è di 200 €. Comprende: spese per carburante, pedaggi e parcheggi; le entrate ai musei e ai parchi; le “entrance fee” nei parchi per i safari; la funicolare (una tratta) per la Table Mountain; il whale watching in barca a Gansbaai (da solo costa 90 € circa; se si decide di non fare l’uscita in barca la somma non viene richiesta).

Spese extra facoltative non incluse in cassa comune: Shark Cage (immersione in gabbia con lo squalo): 1.400 zar (rand  sudafricani)

 

Foto e video

 

Table Mountain
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain1
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain2
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain3
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain4
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain5
  • Latitude180_SudAfrica_TableMountain6

Cape of Good Hope (Capo di Buona Speranza)
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza1
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza10
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza12
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza2
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza3
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza5
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza6
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza7
  • Latitude180_SudAfrica_CapoBuonaSperanza9

Betty's Bay
  • Latitude180_SudAfrica_BettysBay1
  • Latitude180_SudAfrica_BettysBay2
  • Latitude180_SudAfrica_BettysBay3

Hermanus
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus10
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus3
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus4
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus5
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus6
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus7
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus8
  • Latitude180_SudAfrica_Hermanus9

Blyde River Canyon
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver1
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver2
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver3
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver4
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver5
  • Latitude180_SudAfrica_BlydeRiver6

Kruger National Park
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati1
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati10
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati11
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati12
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati13
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati14
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati16
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati17
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati2
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati21
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati22
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati23
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati24
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati4
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati6
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati7
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger-Timbavati9
  • Latitude180_SudAfrica_Kruger18

 

Contattaci

 

Skype:
Whatsapp:
whatsapp

Per contattarci via Whatsapp, clicca sull'icona qui sopra e salva il numero che ti appare in rubrica, così potrai chattare con noi o fare una chiamata vocale.

Tel.
+393459857284

Se il telefono risultasse spento o non raggiungibile, scrivici un’email e ti risponderemo il prima possibile.

Mail:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info viaggi

I campi contrassegnati dal carattere * sono obbligatori.

Specifica il periodo in cui vuoi viaggiare

Accettazione dei termini e delle condizioni
Premendo il bottone di invio si accettano i termini e le condizioni riportate nella pagina privacy

  Refresh Captcha  
 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter
crediti

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.