Trekking alle Seychelles: parti con noi alla scoperta dell'Eden

La tartaruga gigante di AldabraPur non amando il turismo di massa e le destinazioni troppo scontate, non disdegniamo luoghi magnifici solo perché sono considerati troppo turistici. Visti con occhi diversi, questi ultimi possono riservare delle sorprese anche al viaggiatore più esigente. Ed è con questo spirito che vi proponiamo il viaggio alle Seychelles.

Il primo pensiero del viaggiatore approdato alle Seychelles è che, dopotutto, l’Eden non è affatto perduto. È proprio qui sotto i suoi occhi, incastonato nell’oceano Indiano tra il Madagascar e le coste africane. E no, non è neppure la cartolina di spiagge immacolate e resort che lo ha spinto a raggiungere queste isole. Scuotendosi di dosso l’ozioso desiderio di poltrire in spiaggia e facendo qualche passo oltre i luoghi comuni, egli letteralmente sprofonda dentro la natura rigogliosa di queste isole.

Il nostro viaggiatore, protetto dalla generosa ombra delle palme di Coco de Mer cammina a lungo, forse senza rendersi conto di star calpestando rocce granitiche del Paleozoico, l'era della "vita antica". E qui tutto trabocca di vita. Le acque turchesi che invitano alla scoperta della barriera corallina. Le foreste tropicali con la loro abbondanza di cocco, papaya e mango. Il profumo di spezie che intride l’aria mischiandosi con quello delle orchidee, del mandorlo indiano e dell’ibisco. La fauna composita di tartarughe giganti, rari uccelli terrestri e marini, volpi volanti e rettili, ma nessuno velenoso.
Queste isole incantevoli sono il regalo che la deriva dei continenti ha lasciato dietro di sé nel lentissimo distacco del Madagascar dalla placca indiana, un piccolo mondo inaspettato da esplorare a piedi, lentamente, godendo delle sue acque cristalline e della sua natura lussureggiante, a tratti ancora primitiva.
Il viaggiatore riparte sereno, seppure a malincuore, perché adesso che ha scoperto il paradiso in terra sa che in qualunque momento potrà farvi ritorno.

 

 

Il paese

Breve storia
Già note agli arabi, nel XVI secolo furono i navigatori portoghesi a segnalare l’arcipelago delle Seychelles sulle cartine. Per la loro posizione strategica nell’oceano Indiano, nel corso del XVIII e XIX secolo le Seychelles subirono la colonizzazione francese e l’occupazione britannica. Nel 1976 divennero una repubblica indipendente nell’ambito del Commonwealth e nel 1977 passarono a un sistema socialista a partito unico in seguito al golpe di France-Albert René, che nel 1992 reintrodusse il multipartitismo governando fino al 2004, quando lasciò il potere al suo vice. James Alix Michel fu rieletto fino al 2015. Nel 2016, per la prima volta nella storia delle Seychelles, si affermò la coalizione di opposizione. Attualmente l’economia delle Seychelles si basa principalmente sui settori turistico e ittico, ma stanno acquistando importanza anche finanza e agricoltura.

Territorio
Una storia di 750 milioni di anni, 115 isole, oltre 100 piante endemiche: l'arcipelago delle Seychelles ha un valore che va ben oltre l’idea diffusa di paradiso tropicale. Queste isole oceaniche - le uniche al mondo di origine granitica - fanno parte del pianoro delle Mascarene, un continente sommerso nato dall’attività vulcanica del punto caldo di Réunion.
Le Seychelles sono suddivise in diversi gruppi, il principale è quello delle isole granitiche, dove vive la maggioranza della popolazione. Gli altri gruppi, inferiori per dimensione, sono formati da isole coralline: l’arcipelago delle Amirantes, delle Farquhar e di Aldabra, uno degli atolli corallini più grandi al mondo.
Il territorio delle Seychelles non presenta corpi idrici significativi, fatta eccezione per alcuni stagni e laghi costieri, ma è ricco sotto il profilo botanico e faunistico grazie al lungo isolamento che ha preservato specie animali e vegetali altrove estinte. Le isole granitiche ospitano ben 75 piante endemiche, ulteriori 25 si contano nell’arcipelago di Aldabra, come la famosa palma del Coco de Mer, la pianta dal seme più grande del mondo; il primitivo albero medusa, di cui sopravvivono pochissimi esemplari e la Rothmannia annae, la cui fioritura dal profumo inebriante dura per mesi. Anche la fauna è una gioia per gli occhi, fra le specie più rappresentative la tartaruga gigante di Aldabra e il raro pappagallo nero di Praslin.

Parchi e riserve
La mancanza di popolazioni native e la presenza coloniale modesta hanno preservato in buona parte la flora e la fauna, attualmente tutelate da riserve naturali e parchi nazionali. Le principali sono: la Riserva Naturale Veuve, dove sopravvivono gli ultimi esemplari di uccello pigliamosche del paradiso. La Riserva Speciale dell’Isola Cousin, paradiso di migliaia di uccelli marini. Il Santuario di Roche Caiman e il Parco Nazionale Marino dell’Isola Curieuse, ricco di una flora lussureggiante, di palme di Coco de Mer e della più grande colonia di tartarughe giganti di terra al di fuori di Aldabra.

Popolazione
I circa 90.000 abitanti delle Seychelles vivono in gran parte sull’isola di Mahé, la più grande dell’arcipelago. Il 90% della popolazione è creola, nata dall'incrocio tra i coloni (francesi e inglesi) e gli schiavi portati dall'Africa; il resto è costituito da un mix di europei, cinesi e indiani.

Religione
Quasi il 90% della popolazione è di religione cattolica, ma sono presenti anche minoranze di anglicani, induisti e musulmani.

Capitale
La capitale delle Seychelles è Victoria, situata sulla popolosa isola di Mahé, punto di riferimento per la vita politico-amministrativa dell’intero arcipelago e punto di arrivo di tutti i voli internazionali. La città ricorda, anche nel nome, lo stile architettonico che ne ha ispirato la costruzione.

Cucina e acqua
La cucina creola è il riflesso del respiro internazionale che caratterizza le Seychelles. In questo crogiolo di culture diverse ha preso forma una tradizione culinaria che accoglie la creatività della gastronomia francese e la tradizione inglese, il gusto speziato dei piatti indiani e il piccante delle specialità asiatiche, il tutto valorizzato e arricchito dall’abbondanza di materie prime presente sulle isole. Gli ingredienti base della cucina creola sono i pomodori, lo zenzero, l’aglio, le cipolle, i curry, i chutneys e ovviamente il pesce; il latte di cocco è molto usato come condimento per piatti dolci e salati. La cucina creola ama le spezie, che qui trovano uno straordinario habitat. Pertanto vaniglia, noce moscata, cannella, pepe, zenzero e peperoncino (di cui esistono ben dieci varietà) abbondano in ogni ricetta. Tutti i piatti sono accompagnati dal riso e dal frutto dell’albero del pane.
L’acqua del rubinetto è potabile secondo gli standard dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, pertanto non è strettamente necessario bere acqua in bottiglia né evitare il ghiaccio.

Artigianato e shopping
Tra mercati e botteghe, lo shopping alle Seychelles riserva piacevoli sorprese. Oltre alla produzione artigianale che comprende tessuti batik, ceramiche, oggetti in legno, pietra e cocco, è possibile acquistare quadri, sculture, gioielli in oro, argento e bambù dagli artisti locali.
Gli amanti delle perle saranno felici di sapere che, nell’oceano Indiano, le Seychelles sono l’unica zona di coltivazione delle pregiate perle nere. Infine, se per voi le cinque di sera è il sacro orario del tè, sappiate che sull’Isola di Mahé potete visitare l’unica fabbrica delle Seychelles dedita alla produzione di questa bevanda.

Curiosità
Durante l’ultima settimana di ottobre sull’isola di Mahè si svolge il Festival Kreòl, importante appuntamento annuale che coinvolge i popoli creoli dell’oceano Indiano celebrandone la cultura. Colorata, animata e vivace come un carnevale, questa manifestazione è ricca di eventi musicali, danze, processioni nei costumi tradizionali, giochi, vendita di prodotti tipici e street food.
Il festival è un’ottima occasione per conoscere la musica e la danza creole, che affondano le loro radici nella cultura africana, malgascia ed europea. La danza tradizionale della Moutya è una danza erotica che, come il Segà, risale al periodo della schiavitù; ma restano vive nel costume locale anche la Kanmtole, una reminiscenza delle danze di campagna, e la Kontredanse, importata dalla corte francese.

 

 

Info utili

Documenti richiesti
È necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi e il biglietto aereo di andata e ritorno. Il visto di ingresso - di massimo 30 giorni - si ottiene gratuitamente al momento dell'arrivo nel paese; la sua durata può essere estesa solo presso gli uffici per l'immigrazione.

Il consolato onorario italiano è situato a Mahé
Indirizzo: P.O. Box 499, Le Rocher Mahé
Telefono: +248 43 44551
Fax: +248 43 44754
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fuso orario
Rispetto all'Italia +3 h; +2 h quando in Italia vige l'ora legale. La vicinanza all’equatore consente di godere di dodici ore di luce al giorno tutto l’anno.

Cambio valuta e carte di credito
Moneta: Rupia delle Seychelles
Cambio: 1 EUR = 15,05 SCR (giugno 2017)
Per risparmiare le spese di commissione sul cambio, è consigliato prelevare direttamente alle Seychelles o cambiare il contante sul posto dopo aver verificato i tassi.
In aeroporto sono presenti due sportelli automatici e le carte di credito sono accettate in tutte le Seychelles. Il conto di hotel e ristoranti è soggetto a IVA al 7%; spesso è possibile pagare in euro, ma è preferibile utilizzare la moneta locale altrimenti si finisce per pagare di più. Una piccola mancia è ben accetta, ma assolutamente non obbligatoria.

Clima
Nonostante la vicinanza all’equatore, il clima è mite tutto l’anno con temperature che oscillano tra i 24 e i 32 gradi. Le stagioni principali sono due e sono influenzate dal monsone: una più fresca e secca, da giugno a settembre quando soffiano gli alisei di sud-est; e una più umida e piovosa da dicembre ad aprile. I mesi più caldi sono marzo e aprile, i più freddi luglio e agosto. Solitamente il meteo migliore si ha nei mesi di transizione da una stagione all'altra.

Telefonia e internet
Prefisso dalle Seychelles per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia per le Seychelles: 00248
Il sistema telefonico delle isole, sia mobile che fisso, funziona bene. Per quanto riguarda le tariffe dei cellulari e i costi del roaming (molto sostenuti) è opportuno informarsi presso il proprio operatore prima della partenza. Gli alberghi offrono di solito il Wi-Fi gratuito o a pagamento e nelle località principali sono presenti alcuni internet point.

Numeri di emergenza
Pompieri, polizia o ambulanza: 999
Ospedale di Victoria: 4 38 80 00
Ospedale di Praslin: 4 23 23 33
Ospedale Logan di La Digue: 4 23 42 55

Elettricità
La corrente elettrica è di 240 volt con prese tripolari. Consigliamo di munirsi di un adattatore universale (il tipo inglese con lamelle piatte).

Lingua
Le lingue ufficiali sono il francese, l’inglese e il creolo.

Situazione sanitaria e vaccinazioni
La situazione sanitaria è tranquilla. Alle Seychelles non si rischia di contrarre la malaria o altre malattie tropicali, pertanto NON sono richieste vaccinazioni obbligatorie.
La vaccinazione contro la febbre gialla è richiesta SOLO ai visitatori provenienti (anche solo in transito) dalle aree dove tale malattia è endemica (Kenya, Etiopia, Tanzania, Uganda, ecc.).
Gli ospedali forniscono di norma cure non specialistiche.

Mezzi di trasporto
Sulle isole di Mahé e Praslin è facile spostarsi anche in autobus e sono disponibili i taxi (in genere si negozia il prezzo della corsa alla partenza). Le fermate dell'autobus sono segnalate sulle strade principali e in genere le corse operano giornalmente tra le 05.30 e le 19.00. La domenica il servizio è ridotto.
Per noleggiare un'auto è sufficiente esibire la patente italiana e disporre di una carta di credito dotata di numeri in rilievo. La guida è a sinistra, il limite di velocità nei centri abitati è di 45 km/h.
A La Digue non ci sono autobus e la scelta migliore è il noleggio di una bici, di solito facilmente reperibili anche presso gli alberghi.
Le due compagnie di catamarani veloci “Cat Cocos” e “Cat Rose” consentono di spostarsi tra le isole principali via mare ad un costo piuttosto elevato.
Le banche sono aperte dal lunedì al venerdì, ore 8.30-14.30.
Gli uffici sono aperti dalle ore 8 alle ore 16; tendenzialmente chiusi il sabato, la domenica e i giorni festivi.

Sicurezza
Le Seychelles sono un luogo sicuro, ma qui come altrove è necessario applicare le norme di buonsenso e attenzione.

 

 

Il tour

L'itinerario

I nostri tour possono durare 12, 13 oppure 14 giorni. Qui di seguito riportiamo il programma completo del tour di 14 giorni (gli asterischi indicano i giorni in cui differisce dai tour di 12 e 13 giorni).

1° giorno
ITALIA – SEYCHELLES

2° giorno
Arrivo a MAHÉ

3° giorno
MAHÉ – Il Morne National Park e il sud dell’isola

4° giorno
MAHÉ – trekking ad Anse Major 

5° giorno*
MAHÉ – Anse Takamaka e Anse Soleil

6° giorno
MAHÉ - PRASLIN

7° giorno
PRASLIN – Attraversamento dell’isola e Vallée de Mai

8° giorno
PRASLIN – Escursione all’Isola Curieuse

9° giorno
PRASLIN – Attraversamento della parte nord

10° giorno
PRASLIN – LA DIGUE Costa Ovest

11° giorno
LA DIGUE – Trekking e mare fra Grand Anse, Petit Anse e Anse Cocos - (Anse Source d'Argent)

12° giorno**
LA DIGUE – Veuve Reserve (Anse Source d'Argent) 

13° giorno
MAHÉ - ITALIA

14° giorno
ITALIA

*Giornata presente solo nel tour da 14 giorni.

**Giornata presente solo nei tour da 13 e 14 giorni.

 

Dossier di viaggio

Date di partenza: 

16 luglio (13 giorni/12 notti)

28 agosto (14 giorni/13 notti)

18 ottobre "Speciale Festival Creolo" (12 giorni/11 notti)

19 novembre (12 giorni/11 notti)

Tour organizzato in collaborazione con l’Ente del Turismo delle Seychelles, che lo sostiene attivamente per evidenziarne l’eccezionalità in quanto l'unico viaggio di turismo naturalistico itinerante in queste isole.

Gli indimenticabili del viaggio

  • Anse Source d'Argent, Anse Lazio e le altre spiagge, spesso votate tra le più belle al mondo.
  • La magia della foresta primordiale di Coco de Mer, la palma dalle foglie più grandi del mondo vegetale, una vera immersione nella preistoria.
  • Il contatto ravvicinato con la numerosa fauna endemica delle isole, tra cui la tartaruga gigante di Aldabra.
  • La lussureggiante vegetazione che ricopre i ripidi pendii delle isole, ricca di specie endemiche.
  • L'immersione nei meravigliosi fondali, tra pesci colorati, coralli ed enormi formazioni di granito.

Il nostro viaggio si snoderà su quattro isole granitiche, molto diverse tra loro. Mahé con Victoria, una delle capitali più piccole al mondo, preziosa e unica, e il Monte Seychelloise da cui ammirare tutta l’isola; Praslin, con la Vallée de Mai, sito patrimonio dell’Unesco; La Digue, piccola isola con spiagge mozzafiato protette dalla barriera corallina, dove ci si può muovere solamente in bici o a piedi. Da non dimenticare l’escursione all’isola di Curieuse, riserva marina dove passeggeremo tra le tartarughe giganti. Un itinerario innovativo unico nel suo genere, in quanto attraverso brevi trekking andremo alla scoperta di spiagge nascoste completamente fuori dal turismo di massa, nelle quali non di rado saremo da soli e circondati dal mare, colline, giungla, barriera corallina e sabbia bianchissima! 

Curiosità: "Cast Away", il film di Robert Zemeckis con Tom Hanks che si salva da un incidente aereo e approda su un’isola deserta, è stato girato proprio alle Seychelles. La bellezza del posto è, infatti, un set naturale che ha attratto negli anni molti registi. Come Roman Polanski, che vi ha girato Pirati con Walter Matthau: la taverna dei pirati era stata allestita nell’Isola di Praslin, mentre molte spiagge riprese nel film sono quelle di Coco Island.

Tipologia: viaggio escursionistico sostenibile di gruppo.

Cosa facciamo: escursioni a piedi; bagni al mare; brevi escursioni in bicicletta; osservazione degli animali.

Come: viaggio di gruppo con guida escursionistica (min. 6 max. 16 partecipanti). 

 

Il programma

I nostri tour possono durare 12, 13 oppure 14 giorni. Qui di seguito riportiamo il programma completo del tour di 14 giorni (gli asterischi indicano i giorni in cui differisce dai tour di 12 e 13 giorni).

1° giorno
ITALIA – MAHÉ 
Partenza dall’Italia con volo di linea per Mahé, con arrivo il giorno successivo.

 

2° giorno
MAHÉ 
Arrivo e trasferimento in hotel. Arrivo e, se disponibili, assegnazione delle camere riservate*. Dopo un po’ di riposo ci sposteremo nella spiaggia di Beau Vallon per relax e mare, aspettando il tramonto in una delle spiagge più famose dell’isola.

*Il regolamento internazionale assicura l’assegnazione delle camere a partire dal primo pomeriggio.
Qualora disponibili sin dal mattino, l’hotel provvederà all’immediata assegnazione.

3° giorno
MAHÉ – Il Morne National Park e il sud dell’isola
Prima parte della giornata dedicata a un trekking nello scenografico Morne National Park, il Copolia Trail, circondati dalle palme, attraversando la foresta tropicale in un percorso ombreggiato.

Dislivello: 200 m – Lunghezza: 3 km – Durata: 2 ore

Dopo pranzo raggiungeremo il sud dell’isola per ammirare la bellezza delle sue fantastiche spiagge, rilassandoci nella splendida spiaggia di Anse Louis e poi ad Anse Intendance, tra cielo azzurro, sabbia bianca e rocce rosse granitiche che si immergono nelle sue acque turchesi.

4° giorno
MAHÉ - trekking verso Anse Major 
Il percorso è davvero spettacolare, in un susseguirsi di suggestivi scorci a strapiombo sul mare oppure verso i massi granitici avvolti dalle nubi, costeggiando incredibili scivoli di granito che si tuffano verso il mare e osservando un grande contrasto cromatico fra il nero e il rossastro delle rocce, il blu del mare, lo smeraldo della vegetazione e i riflessi del cielo.

Dislivello: 50 m – Lunghezza: 6 km – Durata: 3 ore

5° giorno**
MAHÉ - Anse Takamaka e Anse Soleil
Tour delle spiagge della parte orientale e meridionale dell’isola. Passeremo dalle spiagge più coralline a quelle sabbiose fino alla splendida Anse Takamaka, dove potremo consumare il pranzo direttamente con i piedi sulla sabbia. Non ci faremo mancare un tuffo in una delle spiagge più rinomate dell’isola, Anse Soleil, che fa fede al suo nome e regala scenari davvero indimenticabili!

6° giorno
MAHÉ - PRASLIN
In mattinata trasferimento in aliscafo a Praslin, la seconda isola in ordine di grandezza dell’arcipelago. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere. Nel pomeriggio spostamento ad Anse Volbert per un bagno nell’acqua cristallina all’interno di una delle spiagge più rinomate delle Seychelles.

7° giorno
PRASLIN - Attraversamento dell’isola e Vallée de Mai
Partiremo a piedi dall’hotel per l’attraversamento dell’isola, un trekking che ci consentirà di passare da costa a costa scavalcando il “picco” centrale (di soli 300 m) in poco meno di un’ora e mezza, ma consentendoci di ammirare splendidi panorami attraversando una vegetazione ricca di alberi di mango, papaya, pandani, cocco e vaniglia!

Dislivello: 200 m – Lunghezza: 4,5 km – Durata: 2 h 30 min. 

Partiremo poi per l’escursione nella Vallée de Mai. Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è l’unico luogo al mondo dove la rara palma del Coco de Mer cresce allo stato naturale. Nel ruscello che attraversa il parco si possono osservare il granchio e il gambero gigante di acqua dolce; tra le fronde è invece possibile scorgere il rarissimo pappagallo nero, il colibrì e il merlo delle isole. Camminando nella foresta, si incontrano cedri, felci, piante di ananas, le orchidee della vaniglia, acacie, bambù, guaiave, manghi e banani.

Dislivello: 100 m – Lunghezza: 3 km – Durata: 1 h 30 min.

8° giorno
PRASLIN - Escursione all’Isola Curieuse
Curieuse si raggiunge dopo un breve trasferimento in barca. Si tratta di una riserva naturale marina conosciuta in passato con il nome di Ile Rouge per via della sua terra rossa, dall’aspetto irregolare e accidentato, e che ospitò una colonia di lebbrosi situata ad Anse St. Joseph, rimanendo per decenni isolata da tutto, storia che le conferisce un fascino unico. A Curieuse le tartarughe giganti girano libere e indisturbate, andando alla ricerca di qualche turista disposto a fare loro i grattini sul collo. L’isola è anche un luogo importante di nidificazione per le tartarughe marine. Uno splendido barbecue sulla spiaggia a base di pesce alla griglia completerà questa splendida escursione.

9° giorno
PRASLIN - Attraversamento della parte nord
Giornata dedicata a uno spettacolare trekking che ci porterà da Anse Lazio a Anse Georgette passando nell’entroterra e lungo la costa, un vero tuffo nella preistoria in una giungla inesplorata che raramente vede turisti attraversarla. Partenza dalla splendida Anse Lazio, una lunga e ampia linea di sabbia bianca contornata da alberi di casuarina e takamaka, per arrivare in una delle spiagge più belle delle Seychelles, quell’Anse Georgette chiusa all’accesso via terra ma raggiungibile con il nostro trekking attraverso la costa, la cui vista normalmente lascia senza parole ogni viaggiatore!

Dislivello: 150 m – Lunghezza: 3,5 km – Durata: 3 ore

10° giorno
PRASLIN - LA DIGUE- Costa Ovest
Breve trasferimento in barca all’isola di La Digue (15 min. di aliscafo). Conosciuta come l’isola con le spiagge più belle del paese, vanta la gente più cordiale e la più serena e rilassante atmosfera delle Seychelles, dove le biciclette sono preferiti alle macchine (ve ne sono meno di 50 in tutta l’isola). Il ritmo della vita è necessariamente più lento, sia che ci si rilassi sulla spiaggia sia che si pedali per raggiungere il ristorante. Pedaleremo lungo tutta la costa per ammirare le meraviglie di quest’isola e assaporare ogni singolo lembo di spiaggia, partendo da Anse Severe e arrivando alle spiagge più isolate della parte nord orientale, prima di concederci un bel succo di frutta tropicale energetico e ripartire verso la zona sud.

11° giorno
LA DIGUE - Trekking e mare fra Grand Anse, Petit Anse ed Anse Cocos -  (Anse Source d'Argent)
Ci muoveremo in bicicletta verso le spiagge dell’est, tra cui Grand Anse e, con un breve trekking, prima a Petit Anse e poi alla straordinaria e incontaminata Anse Cocos, dove ci dedicheremo alle attività balneari e al relax. Ci dedicheremo poi ad una delle spiagge più belle dell’oceano Indiano, Anse Source d’Argent, utilizzata come set per innumerevoli servizi fotografici, il simbolo per eccellenza della spiaggia paradisiaca.

Dislivello: 100 m – Lunghezza: 4 km – Durata: 2 ore

12° giorno***
LA DIGUE - Veuve Reserve - (Anse Source d'Argent) 
In mattinata raggiungeremo e visiteremo la Veuve Reserve, dove è possibile vedere il famoso Black Paradise Flycatcher (con un po’ di fortuna!). Proseguimento poi verso le spiagge della zona sud dell’isola. Nel tardo pomeriggio, chi lo vorrà potrà raggiungere il Nid d’Agle (Nido d’Aquila), il punto più alto dell’isola da dove, specialmente al tramonto, si può ammirare un panorama mozzafiato.

13° giorno
MAHÉ - ITALIA
Ritorno a Mahè in catamarano in mattinata. Visita di Victoria, la più piccola capitale del mondo. Il nome della città viene dall'omonima famosa regina, è anche la sola vera città di tutto l'arcipelago, con 30.000 abitanti; vi si trova l'unico semaforo tricolore delle Seychelles! Visiteremo il mercato, chiamato bazar...

14° giorno
ITALIA

**Giornata presente solo nel tour da 14 giorni.

***Giornata presente solo nei tour da 13 e 14 giorni.

 

 

 

I prezzi

Quota di partecipazione

Data di partenza: 28 agosto (14 giorni/13 notti) = 1.550 €

Data di partenza: 18 ottobre "Speciale Festival Creolo" (12 giorni/11 notti) = 1.390 €

Data di partenza: 14 novembre (12 giorni/11 notti) = 1.390 €

La quota comprende
Sistemazione* in hotel su tre isole diverse (Mahe, Praslin e La Digue), in camere doppie con servizi privati; trattamento di mezza pensione, con prima colazione e cena in hotel; trasferimenti aeroporto/hotel/porto a Mahé e porto/hotel/porto a Praslin e La Digue; noleggio biciclette nell’isola di La Digue; assistenza di guida ambientale escursionistica italiana per l’intera durata del soggiorno.

*La quota è basata sulla sistemazione in doppia in abbinamento con compagni di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento. Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento, a disponibilità limitata.

La quota non comprende
Spese di apertura pratica (30 € a persona) che comprendono l’assicurazione medico-bagaglio e sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi; voli A/R dall’Italia e tasse aeroportuali; i pranzi; le bevande ai pasti; i traghetti fra le isole; le entrate ai parchi; fondo cassa di 85 € da versare al momento della prenotazione del viaggio, a copertura di tutti i trasferimenti giornalieri con autista privato nelle isole, i trasferimenti privati per le escursioni, i trasferimenti bagagli all’isola de La Digue; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

Volo A/R dall’Italia per Mahé (non incluso)
Normalmente le soluzioni migliori sono con Emirates (da Roma, Milano e Venezia), con Air Seychelles e con Etihad. Vi sono anche soluzioni più economiche con Ethiopian Airlines. Possibili collegamenti da altre città italiane (da richiedere al momento della prenotazione).

Altre spese non incluse

1) Traghetti interni: Eur 150,00 € circa
- Mahè-Praslin
- Praslin-La Digue
- La Digue – Praslin-Mahè

2) Entrate ai parchi ed escursioni:
- Escursione Isola de la Curieuse con pranzo: 60 € circa (inclusa tassa d’ingresso nel parco)
- Vallee de Mai: 25 € circa

Trasporti locali
Pulmino a noleggio con autista. 

Pasti
Trattamento di mezza pensione come da quota comprende e pranzi autogestiti (considerare per i pranzi circa 120 € per tutto il viaggio).

 

Foto e video

Photo by Riccardo Giordano, Angelo Giovannetti, Massimiliano Tagliabue. 

La Digue

  • Latitude180_Seychelles_AnseSourceArgent1
  • Latitude180_Seychelles_AnseSourceArgent2
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnseCoco
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnseMarron-1
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePatates
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot1
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot4
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_AnsePierrot5
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_GrandAnse
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti18
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti19
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti22

Praslin

  • Latitude180_Seychelles_Curieuse3
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti10
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti13
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti14
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti15
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti16
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti17
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseGeorgette
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio1
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_AnseLazio3

Mahé

  • Latitude180_Seychelle2
  • Latitude180_Seychelles-_Mahe_AnseTakamaka
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_AnseSoleil
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti2
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti3
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti5
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti7
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti9
  • Latiude180_Seychelles_Mahe_PetiteAnse_

L'uomo e le isole

  • Latitude180_Seychelles_4
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_AnseIntendance
  • Latitude180_Seychelles_Mahe_Victoria
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti23
  • Ragazzi-in-barca

La fauna

  • Latitude180_Seychelles_BulBul
  • Latitude180_Seychelles_Curieuse_AldabraGiantTortoise1
  • Latitude180_Seychelles_Fairy_Tern_by_Massimiliano_Tagliabue
  • Latitude180_Seychelles_LaDigue_VillaVeuve_by_Massimiliano_Tagliabue
  • Latitude180_Seychelles_SeaTurtle
  • Latitude180_Seychelles_Skink

I tramonti

  • Latitude180_Seychelles_Mahe_BeauVallon
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti20
  • Latitude180_Seychelles_Photo_by_Angelo_Giovannetti24
  • Latitude180_Seychelles_Sunset
  • Latitude180_Seychelles_Sunset1

La foresta

  • Latitude180_Seychelles_Mahe_Morne_Seychellois_National_Park
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_ValledeMai
  • Latitude180_Seychelles_Praslin_ValledeMai1
  • Latitude180_Seychelles_TigerClaws

 

 

Video

Mari delle Seychelles

Contattaci

Skype:
Whatsapp:
whatsapp

Per contattarci via Whatsapp, clicca sull'icona qui sopra e salva il numero che ti appare in rubrica, così potrai chattare con noi o fare una chiamata vocale.

Tel.
+393459857284

Se il telefono risultasse spento o non raggiungibile, scrivici un’email e ti risponderemo il prima possibile.

Mail:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info viaggi

I campi contrassegnati dal carattere * sono obbligatori.

Specifica il periodo in cui vuoi viaggiare

Accettazione dei termini e delle condizioni
Premendo il bottone di invio si accettano i termini e le condizioni riportate nella pagina privacy

  Refresh Captcha  
 

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter
crediti

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.